Menue
eye Globevan it
Swoosh

Dethleffs presenta il primo autocaravan e.Hybrid di serie

Il terzo colpo di Dethleffs: Dopo e.home e e.home Coco Dethleffs presenta il Globevan e.Hybrid – Il primo autocaravan di serie con Plug-In-Hybrid – il produttore sottolinea il suo ruolo da guida per quanto riguarda la mobilità elettrica nel settore automobilistico.

Globevan FS Seite Front V2 Hubdach

Una tripletta con successo: è il terzo anno in seguito che il produttore automobilistico dell’Algovia presenta delle novità per quanto riguarda l’argomento della mobilità elettrica. Quest’anno l’azienda mostra il primo autocaravan Dethleffs dotato di Plug-In-Hybrid e sottolinea non solo il suo ruolo da battistrada, ma promette anche una prima presentazione davvero interessante. “Come amico della famiglia si pensa anche alle generazioni seguenti e ci occupiamo intensamente dell’aspetto dell’ecosostenibilità nel nostro settore”, spiega Alexander Leopold, amministratore delegato di Dethleffs.

“Preservare la natura è uno degli obiettivi più importanti, visto che il campeggio è legato direttamente all’esperienza nella natura. Per questo motivo ci occupiamo ormai da molti anni della mobilità elettrica che consideriamo la chiave di svolta”, afferma Leopold con convinzione. “Con le nostre iniziative abbiamo l’intenzione di agire come modello, impegnandoci a rendere la mobilità elettrica un aspetto sempre più comune nel settore automobilistico.” Il Globevan e.Hybrid, presentato da Dethleffs per la prima volta al Caravan Salon a Düsseldorf, ne dimostra la prima realizzazione di serie. 

La base del Globevan e.Hybrid è costituita da un Ford Transit Custom, i cui assali vengono azionati esclusivamente tramite elettricità. L’accumulatore integrato nel veicolo permette un’autonomia di 50 km in modo esclusivamente elettrico. In realtà il Globevan offre più autonomia, grazie al “Range Extender” integrato. Si tratta di un motore a benzina EcoBoost da 1,0 l che funge esclusivamente da generatore per ricaricare l’accumulatore.

Il vantaggio di questa combinazione: nelle città il Globevan, adatto alla vita quotidiana, può muoversi in modo elettrico. Per questo motivo eventuali divieti di circolazione non sono validi per questo veicolo. Allo stesso tempo, azionando i freni o l’acceleratore, può essere creata energia di recupero che permette un consumo di carburante particolarmente basso e un modo di guidare ecologico. Il motore a combustione si muove sempre in un intervallo di regime basso con coppia massima e approvvigiona l’accumulatore di corrente, che, di seguito, alimenta il motore elettrico di prestazione. Per questo motivo il Globevan ci convince con ben 500 km di autonomia massima.

Le batterie sono cariche dopo 5,5 ore, attaccate a una presa comune, oppure dopo 3 ore, attaccate a una presa ad alta prestazione. La prestazione totale della combinazione tra motore elettrico e motore a combustione arriva a 92 kW (126 CV).

„Pensare al futuro fa parte di noi“

Globevan SG quer

Quando nel 2017 Dethleffs ha presentato il primo studio di un autocaravan con trazione del tutto elettrica, chiamato e.home, il suo viaggio nel futuro elettrico della mobilità ha avuto un inizio clamoroso. L’anno successivo lo studio è stato seguito da un secondo progetto, la caravan elettrica e.home Coco che si aziona in autonomia. Con il suo concetto complessivo di una caravan azionata autonomamente e il suo utilizzo come accumulatore di corrente elettrica rappresenta un vero cambiamento del settore automobilistico che porta verso la direzione giusta. Quest’anno Dethleffs presenta il primo autocaravan ibrido, una prima presentazione del tutto unica.

“Abbiamo dentro di noi lo spirito pionieristico e pensiamo al futuro - nel 1931 Arist Dethleffs ha già dimostrato queste qualità, inventando la prima caravan della Germania”, esulta Alexander Leopold. “Grazie a quest’invenzione poteva sempre portare con se la sua famiglia che significava tanto per lui, non importa quanto era lontano il posto dove si doveva spostare per motivi di lavoro. Anche per noi la famiglia è di grande importanza e di conseguenza il futuro dei nostri figli. La scelta del nostro motto “amico della famiglia” non è stata un caso e vogliamo seguire questo pensiero da tutti i punti di vista. Perciò è ormai da molti anni che ci occupiamo seriamente di alternative e idee per il futuro del nostro settore. Il Globevan e.Hybrid e altri progressi che presenteremo a Düsseldorf rappresentano importanti pietre miliari di questo percorso.

Anche nella nostra azienda l’argomento dell’ecosostenibilità è di grande importanza e si manifesta in vari aspetti. Non importa se si tratta degli alveari sul territorio dell’azienda, di una produzione senza carta nello stabilimento nuovo, di un cogeneratore, alimentato dai nostri rifiuti di legno, di una raccolta differenziata fatta con cura in tutta l’azienda, di varie iniziative che permettono di arrivare a lavoro in bici più facilmente o di iniziative generali per ridurre lo spreco - l’azienda di Isny trova sempre dei metodi innovativi e efficaci per tutelare l’ambiente a lungo termine.

Non solo un compagno di viaggio

“Abbiamo deciso di sviluppare un primo autocaravan ibrido adatto ai viaggi in città e agli spostamenti quotidiani, visto che l’idea si basa su una trazione elettrica che è stata progettata per percorrere 50 km in autonomia”, spiega Alexander Leopold. “Si tratta di una distanza spesso percorsa quotidianamente, soprattutto in città. Per questo motivo il nostro Globevan non è solo un compagno di viaggio, ma grazie alle sue dimensioni e funzioni multiple può fungere anche da veicolo principale per la vita quotidiana.”

I veicoli adatti alla città e alla vita quotidiana non sono una novità per Dethleffs; nello stabilimento di Isny già da più di 15 anni vengono sviluppati, costruiti e prodotti i cosiddetti Urban Vehicles e Camper Vans per conto di Pössl. E siccome offriamo sempre di più: il più giovane dell’ Erwin Hymer Group - il Crosscamp - è nato nel centro di competenza di Isny.

Vantaggi e dotazioni del Globevan e.Hybrid, adatto alle città

Durante la settimana funge da macchina quotidiana per quattro persone, il fine settimana diventa l’autocaravan per fuggire dalla vita quotidiana - per tutto ciò il Globevan è già dotato di tutto. Tramite una lunghezza di cinque metri e una larghezza di due metri, il van trasmette la sensazione di guidare una macchina e trova spazio su ogni parcheggio. Il cambio automatico e i vari sistemi d’assistenza del Ford contribuiscono al comfort di guida altissimo.

Sotto il tetto sollevabile si nasconde un letto dalle dimensioni 190 x 110 cm, dotato di un materasso comodo e una rete tipo froli. Le finestre di aerazione e visione con zanzariere provvedono all’aria fresca anche durante la notte. Grazie ai fornelli a due fiamme, un lavandino e un frigorifero a compressore da 16l la cucina offre la possibilità di preparare una colazione deliziosa, ma anche di sistemare al fresco le bevande. Visto che la bombola da gas e il serbatoio delle acque chiare e grigie non si trovano in cucina, la zona ridotta della cucina convince lo stesso con molto spazio di stivaggio e un utile cassetto estraibile.

Per mangiare, il tavolo può essere agganciato alla cucina e quando non serve più risistemato nel garage posteriore. I sedili conducente e passeggero, girevoli di serie, permettono a quattro persone di prendere comodamente posto intorno al tavolo. Ulteriore spazio di stivaggio per tutti gli utensili da viaggio si trova nei pensili oppure negli scomparti nei mobili posteriori. Quando viene aperta la panchina con due posti a sedere, si crea un letto in aggiunta con le dimensioni di 190 x 90 cm. La panchina può essere spostata nella lunghezza del veicolo e nel caso di trasporti più ingombranti, può essere tolta del tutto.

Per il Globevan è stato scelto un pavimento a sandwich coeso e isolato, rivestito in PVC, in ottica legno scuro. In combinazione con il mobilio grigio argento con elementi in antracite si crea un interno moderno e fresco, accompagnato da barre di luci a LED, posizionate sotto il tetto, in modo da illuminare l’ambiente.

Le finestre nella zona cucina, nella porta scorrevole e nella parte posteriore fanno entrare aria fresca nel veicolo. L’approvvigionamento di corrente elettrica avviene tramite una batteria di bordo che permette di utilizzare il Globevan in modo autarchico per più giorni.